Contatti - Gruppo Alpini Piovene Rocchette

Vai ai contenuti

Menu principale:

Contatti


Per contatti puoi rivolgerti al Capogruppo SCOFFON Giovanni   E mail : giovanniscoff@gmail.com

Se hai matriale (foto - scritti - altro) e vuoi pubblicarlo sul nosto sito, mandalo a BORIERO Bruno  E mail : cioetto@gmail.com




MUSEO DI BOLOGNA DOVE TROVERETE FOTO SUL MONUMENTO DI PIOVENE ROCCHETTE  

http://www.monumentigrandeguerra.it





                                                  



VI SEGNALO IL SITO DI CIME E TRINCEE : qui potete trovare numerose notizie sulla Grande Guerra

    http://www.cimeetrincee.it/




24 maggio 1915 l'Italia entra in guerra


Non si vuole qui raccontare le ragioni del conflitto, ma raccontare brevemente, e senza pretese, la storia dell'armamento con il quale entrammo in guerra, con particolare riguardo al fucile M.91.

Eravamo così male armati? Sicuramente il Regio Esercito non abbondava in armamenti;

era carente di artiglieria, le mitragliatrici erano poco più di 500 e non erano certamente le migliori, ma il soldato Italiano aveva in dotazione un ottimo fucile: il '91.

La stampa straniera è sempre stata denigratoria verso il nostro fucile, e molto spesso il cattivo fucile fu abbinato a cattivo soldato. Sopratutto la stampa anglo/francese , ma dopo la II^ Guerra , calcarono ulteriormente la mano. L'ultima edizione del manuale di ricarica, edito dalla Hornadi, dice senza mezzi termini: Il 91 è un fucile scadente e pericoloso da usare, ha la fama di piantare l'otturatore sulla testa dei soldati che lo usano.

Era proprio vero? Il nostro '91, nella Grande Guerra, non fu secondo a nessuno.

Alla fine del 1880, le nazioni più progredite, iniziarono a costruire fucili di “piccolo calibro” e a ripetizione manuale. La prima fu la Francia che adottò il fucile Lebel in calibro 8X50

(1886) , la Germania ideò per il proprio fucile, il “Commision” , forse la miglior cartuccia al mondo l'8X57 .

L'Italia decise subito di mettersi al passo e dopo numerosi studi la commissione, guidata dal Maggiore Antonio Benedetti e dal Generale Parravicino di adottare il '91 in calibro 6,5X52 . L'adozione ufficiale fu il 5 marzo 1892. Da allora fu il compagno fedele ed insostituibile del soldato Italiano, in tutte le guerre combattute. La cartuccia, per l'epoca, davvero avveniristica, non seppe migliorarsi e mantenne sempre lo stesso proiettile a punta arrotondata. Nessuno dei nostri “Generaloni” , pensò di copiare un proiettile appuntito, come avevano fatto le altre nazioni, Germania per prima. Che dire allora di questo fucile? Che non fu secondo a nessuno l'abbiamo detto, che fosse scadente, proprio non direi, fu un'arma onesta, costava meno della metà di un Mauser. Creata per un esercito di contadini, ebbe la grande sfortuna che per la prima volta sparò contro Italiani nei moti di Milano del maggio 1898 ed ancora contro Italiani nella Guerra Civile : 1943 - 1945




                                             



                                                                  







                                                                                                             






Il Monte Summano nella Grande Guerra - Brevi cenni storici


Sarajevo, 28 giugno 1914, Francesco Ferdinando erede al trono d'Asburgo e la moglie Sofia vengono assassinati. E' la scintilla che incendia l'Europa. Sotto la pressione di Guglielmo II° Imperatore di Germania , Francesco Giuseppe imperatore d'Austria e Ungheria il 28 luglio dichiara guerra alla Serbia. Inizia così la Guerra Europea che, in breve, diventa Mondiale. L'Italia si dichiara neutrale, ma il 24 maggio 1915, scende in guerra a fianco di Francia ed Inghilterra, abbandona così la Triplice Alleanza, Alleanza che durava dal 20 maggio 1882. A Piovene, ai primi di maggio 1915, è già presente la Brigata di Fanteria “Milano” (135° e 136° Regt.) pronta ad entrare in azione a guerra dichiarata. Il fronte dista poco più di 20 Km dal nostro paese.

24 maggio 1915 ore 3,55 un boato fa tremare tutta la Valle dell'Astico; il forte Verena ha sparato i primi 2 colpi di cannone. E' la guerra! Per Piovene il 1915 trascorre abbastanza tranquillo. Nella primavera del 1916 l'Austria-Ungheria sferra una poderosa offensiva. E' l'offensiva di Primavera o del Trentino, meglio nota con il nome di “Strafexspedition”. Alle ore 6 del 15 maggio 1916 un uragano di fuoco investe le valli di Posina ed Astico. Le armate del Gen. Conrad, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Austro-Ungarico, travolgono le nostre difese, scendono lungo le valli ed occupano Arsiero. Piovene Rocchette è in prima linea. L'offensiva A-U. viene bloccata ai primi di giugno grazie alla tenacia delle nostre truppe.

A Piovene, Rocchette e sul Monte Summano sono schierate le Brigate di Fanteria : “Ancona” 69° e 70° Rgt. - “Calabria” 63° e 64° Rgt. - “Novara” 153° e 154° Rgt. - “Sele” 219° e 220° Rgt. e gli Alpini del Val Leogra. Complessivamente sono circa 35.000 uomini. Nella pianura che va verso Thiene è schierata l'intera 9^ Divisione (Gen. Gonzaga) con 100 pezzi d'artiglieria di vari calibri. Fortemente presidiata dalle nostre truppe la cresta di Costa la Rancina che, dalla vetta del Monte Summano, scende fino al torrente Astico, fa da spartiacque tra i comuni di Piovene Rocchette e Velo d'Astico. Pure la dorsale (le creste) che scende verso il Colletto Grande è presidiata. Di rinforzo si aggiungono le Brigate : “Bisagno” 209° e 210° Rgt. - “Catania” 145° e 146° Rgt. - “Pistoia” 35° e 36° Rgt. Forte è pure lo schieramento delle artiglierie della 34a Divisione. A Piovene, il 14 giugno 1916, è schierato il 14° Gruppo Bombarde con la 45a Batteria, 2 pezzi da 240 mm, la 46a – 47a – 78a , ognuna con 4 pezzi da 58 mm. Il gg 16, a Rocchette, la 20a Divisione I° e II°/34 Rgt. Art. Campale, schiera in zona Lanerossi , 4 cannoni da 75 A , ai Barchi 8 pezzi da 75 A , nei dintorni della Chiesa dell'Angelo, 8 pezzi da 75 A (A=acciaio). In zona Bivio (strada per Santorso – Thiene) 2 cannoni da 149 A – G (G=ghisa), altri 4 pezzi da 120 B (B=bronzo) all'Angelo 3 da 75 A nella Valle dell'Oca, sempre al Bivio arrivano 2 pezzi da 149 A, e altri 7, sempre da 149 A, a Piovene. Al Colletto Grande 7 cannoni da 149 A. in quello Piccolo 2 da 120 B.

Sulla vetta da Summano vengono piazzati, ai primi del 1917, 2 cannoni da 75 A ed una mitragliatrice per la difesa antiaerea, da malga Summano si alza un pallone frenato che serve da osservatorio per i tiri di artiglieria. Gli A.U. sono sul M. Cimone, Tormeno, Selugio e su tutte le altre alture, per natura, facilmente difendibili.

A Piovene si trovano molti militari e Campo Jolanda, costruito tra Piovene e Santorso, adibito alla raccolta dei primi prigionieri A.U. prima di essere inviati al sud , viene ampliato ed assegnato ai soldati: diventa una vera città di baracche. In aggiunta viene costruito, ma nel 1918 il campo di addestramento per gli arditi del X° Corpo appartenente alla 1^ Armata. Bloccata la “strafexpedition” inizia la controffensiva italiana, gli A.U. si sono ritirati sul Monte Cimone trasformato in roccaforte e conosciuto con il nome , da noi poco noto, di “Piccola Gibilterra del fronte occidentale”. La controffensiva si blocca con l'arrivo dell'inverno e la caduta della prima neve. Piovene Rocchette e Summano sono a circa 10 Km.

Su iniziativa del Generalissimo Cadorna, Costa la Rancina ed il Castello di Meda vengono fortificati. Sono 2.000 metri di trincea con numerose postazioni per mitragliatrici. I cannoni sono posizionati : 2 da 75 mm sulla vetta del Summano con funzione di contraerea, 6 da 105 mm nei pressi de Santuario dell'Angelo e 3 da 75 mm il località Sogno (Valle del'Oca), un promontorio di 500 m di altezza che viene trasformato in un campo trincerato con camminamenti e trincee che raggiungono uno sviluppo di circa 2.700 m. Il Gen. Cadorna visita queste postazioni durante l'inverno 1916/1917. Anche il Re Vittorio Emanuele III° visita queste postazioni nel marzo del 1917. La stazione di Rocchette funziona a pieno ritmo, nonostante sia sotto il tiro nemico così pure la vicina fabbrica Lanerossi. Il 1916 è un vero e proprio anno di passione per Piovene Rocchette e il 27 maggio, la popolazione è costretta ad abbandonare il paese. Ritornerà a fine luglio. Nel 1917, a primavera , riprende l'offensiva italiana, il 10 giugno inizia la battaglia dell'Ortigara. A Piovene, per l'occasione, arrivano due batterie di cannoni navali francesi , quattro pezzi da 320 mm montati su affusto ferroviario, sono gli artefici dei tiri corti sullo Zebio nel corso della battaglia dell'Ortigara. Questi cannoni vengono ritirati a metà luglio, proprio alla vigilia di “Caporetto”, la 12a battaglia dell'Isonzo. Anche Piovene Rocchette viene coinvolta e la popolazione, l'8 novembre è nuovamente costretta ad abbandonare il paese, i profughi, sparsi dal Piemonte alla Calabria, rientreranno solo a guerra finita. Nel 1918 le cose migliorano per i militari. A Piovene Rocchette, viene costruita la Casa del Soldato, si stampa il giornale di trincea l'Astico e si vive un po' meglio. Gli A.U. effettuano qualche raid aereo, ma tutto sommato il paese viene scarsamente colpito. Anche la Battaglia del Solstizio (la battaglia della fame) tocca marginalmente il nostro paese, anche se è sempre fortemente presidiato. In fatti si trovano ancora le Brigate di Fanteria : “Pistoia” 35° e 36° Rgt. - “Novara” 153° e 154° Rgt. - “Sele” 219° e 220° Rgt. , gli Alpini del “Bicocca” - “Morbegno” - e “Val Stura”. Il 24 ottobre 1918 inizia la battaglia finale, la battaglia di Vittorio Veneto che porterà alla resa gli A.U.. Gli ultimi a passare per Piovene Rocchette

e Monte Summano sono gli Alpini del 7°, Battaglione “Feltre” , diretti in Val Lagarina per poi entrare a Trento.

Sono fermati dall'armistizio firmato il 4 novembre 1918.


B.B. 4 ottobre 2015








CADUTI GRANDE GUERRA



Aggiornamento luglio / ottobre 2017 * non sono sul Monumento



1

Antonelli Carlo

fu Felice e

Fuga Carolina

S-Martino di Lupari 12/08/1886


90° Fanteria Brg. Salerno - deceduto per ferite riportate in combattimento il 20/05/1916 - M. Interrotto - Val d'Assa - Altopiano 7 Comuni.


2

Barattoni Umberto

fu Albino e

Romagnoli Luigia

Molinella (BO) 07/02/1877


Caporale 96° Batt. Milizia Territoriale - deceduto per malattia il 01/ 11/ 1918 presso l'ospedale militare di tappa di Vicenza.



3

Barbieri Angelo

di Antonio e

Boriero Maria

Piovene 07/09/1895


6° Alpini Batt. Monte Berico 108° Comp.– caduto in combattimento il 15/07/1916 a quota 1425 (Majo) Val Grande / Val Pailecche ( Val Posina ) - sepolto nel luogo.

4

Barbieri Carlo

fu Edoardo e

Frigo Maria

Piovene 08/08 /1887


Caporalmaggiore 2° Rgt. Granatieri – caduto in combattimento - Oslavia (GO) Lenzuolo Bianco il 28/ 10/1915 sepolto presso il sacrario di Oslavia.

5

Barcarol Luciano

di Gio Batta e

Casera Maria

Agordo 23/08/1888


Alpini Batt. Val Leogra - fatto prigioniero 25/10/1917 a Passo di Montemaggiore - Val Natisone - internato a Guben Germania - rimpatriato il 03/05/1919ricoverato presso ospedale mil. di Torinodeceduto per malattia contratta in guerra a Piovene il 23/11/1920.

6

Bernardi Annibale

fu Antonio e

Gusella Itali Emilia

Piovene 25/06/1890


Caporale 139° Fanteria Brg. Bari 6° comp. - Deceduto per ferite riportate in combattimento a Bosco Capuccio ( Doberdò del Lago) (GO) il 24/10/1916.

7

Bernardi Luigi

di Pietro e

Tomé Luigia

Piovene 12/07/1884


5°Alpini Batt. Spluga 104° comp. - Deceduto per ferite riportate in combattimento a M.Ortigara il 15/06/1917. Sepolto nel Sacrario di Asiago

8

Bernardi Pietro *

di Stefano e

Zironda Caterina

Piovene 10/01/1889



50° Fanteria Brg. Parma – deceduto per ferite riportate in combattimento tra Punta Forame e Croda Dell'Ancona (Dolomiti Cortina) il 24/06/1916 presso l'ospedale da campo n.040.

9

Bertezzolo Giovanni

di Giuseppe e

Marchesin Maria

Carrè 08/05/1883

263° Compagnia contraerea - Deceduto all'ospedale di Schio il 14/05/ 1922 per malattia contratta in guerra ( tubercolosi ).

10

Bertin Antonio

fu Agostino e

Santini Regina

Bovolenta (PD) 07/06/1896

36° Fanteria Brg. Pistoia - Deceduto a Piovene il 08/02/1921 per malattia contratta in guerra

11

Bertoldo Francesco

fu Francesco e

Pento Teresa

Piovene 08/06/1886

139° Fanteria Brg. Bari - fatto prigioniero il 10/10/1916 zona Monfalcone - internato a Simundsherberge - deceduto all'ospedale di tappa di Trieste il 28/11/1918 per malattia. Sepolto nel Sacrario di Redipuglia ed erroneamente assegnato al 138° Fant.

12

Bertoldo Gaetano *

di Francesco e

Pento Teresa

Piovene 26/04/1894

Caporale 6° Alpini Batt. M. Berico 108° Comp. – catturato ferito sul M. Maronia (Passo Coe) il 16/05/1916 – internato – rientrato dalla prigionia - deceduto a Schio il 01/08/1926 per malattia contratta in guerra.

13

Bertoldo Giuseppe

di Domenico e

Cazzola Lucia

Piovene 11/05/1896

229° Fanteria Brg. Campobasso – deceduto per ferite riportate in combattimento il 14/08/1916 a Salcano quota 227 (Carso) GO

ora Slovenia.

14

Bevilacqua Giovanni

di Bortolo (Pietro) e

Corà Santa

Novale 13/08/1878

70° Ancona v all - caduto in combattimento a Pecinka il 02/11/1916 ( Vallone Fait Kribak ) - Slovenia .


15

Billo Angelo

fu Giocondo e

Vergani Maria

Camisano 16/05/1881


8° Rgt. Artiglieria Campale - deceduto per ferite riportate in combattimento - Salgareda (basso Piave) - presso l'ospedale

n. 229 il 15/11/1918.

16

Bonato Giovanni *

fu Valentino e

Fabris Adelaide

Campolongo S.B.28/08/1899


71° Fanteria – 160° Comp M.T. - Deceduto a Padova in ospedale di tappa il 20/11/1918.

17

Bor(r)iero Pietro Bortolo

fu Antonio e

Socol Domenica Maria

Piovene 02/07/1894


6° Alpini Batt. Val Leogra – caduto in combattimento a Matassone (Vallarsa), 29 giugno 1916. M-B-

18

Bortoli Angelo

fu Guerrino e

Mogentale Maria

Vicenza 18/09/1898


2° Fanteria Brg. Re (deposito) - deceduto presso l'ospedale di Careggi (FI) il 15/05/1918 per malattia.


19

Bressan Ernesto

fu Antonio e


Venezia 06/11/ 1893


Aspirante Ufficiale Scuola Militare Modena – deceduto presso l'ospedale locale il 27/10/1918 per malattia.

( genitori emigrati in Argentina nel 1907 ) la cartella è vuota.

20

Busato Antonio *

di Francesco e

Teragnolo Maria

Arsiero 10/12/1881

3° Rgt. Artiglieria Montagna -

Deceduto all'ospedale di Schio il 09/07/1917.

21

Carollo Alessandro

fu Francesco e

Dalla Costa Margherita

Piovene 1891

27° Fanteria Brg. Pavia - ferito durante l'attacco alle postazioni au. di S.Pietro Vertoiba – deceduto causa aggravamento ferite riportate in combattimento il 08/11/1916 presso l'ospedale n.121 di Gorizia.

22

Cavinato Felice

fu Luigi e

Bezzolato Teodora

Rovolon (PD) 24/01/1883

29° Fanteria Brg. Pisa - ferito in combattimento il 13/08/1916 ricoverato presso ospedale da campo n. 92 – deceduto il 14/09/1918 all'ospedale di Bagni S. Giuliano Pisa (osp.camp.92).



23

Dall'Alba Faustino

di Guerrino e

Rader Chiara

Tretto 05/12/1896

Caporale 2° Rgt. Granatieri – fatto prigioniero il 08/11/1917 sul Piavon – tratto fra Frassene e Chiarano - deceduto il 23/02/1918 a Nadel ( Vatul ) Romania.

24

Dalla Riva Luigi

di Pietro e

Gasparella Luigia

Zanè 03/07/1900

6° Alpini -

Deceduto il 30/04/1923 presso l'ospedale di Schio per pleurite contratta in servizio.

25

De Marchi Luigi

di Marcantonio e

Celere Catterina

Piovene 05/01/1893

6° Alpini

Deceduto presso l'ospedale di riserva di Pinerolo per malattia il 09/03/1917.

26

De Marchi Ottavio

di Marcantonio e

Celere Catterina

Piovene 24/04/1891

6° Alpini Batt. Vicenza - Deceduto causa ferite in combattimento a M. Maggio il 13/06/1915.

27

De Pretto Eliseo

di Giuseppe e

Rossetto Antonia

Piovene 01/07/1894


Caporale 6° Alpini Batt. M . Berico – deceduto il 30/06/1916 a Fopiano ( Vallarsa ) causa ferite riportate in combattimento sullo Zugna Torta . (cartella vuota)

28

De Pretto Pietro

di Antonio e

Chioccarello Chiara

Piovene 04/05/1889


63° Rgt. Fanteria Brg. Cagliari – Sanità – deceduto per ferite il 12/11/1917 a Jaratok ( Albania ).

29

De Pretto Stefano *

fu Giuseppe e

Bernardi Margherita

Piovene 09/09/1879


92° Batt. Milizia Territoriale – deceduto per malattia il 06/07/1918 presso l'ospedale di Tortona (AL).


30

Dettino Francesco

di Giovanni e

Cardi Caterina

Piovene 28/01/1898


280° Rgt. Fanteria Brigata Foggia 3° Comp. – caduto in combattimento sul Monte S. Gabriele ( Gorizia ) il 19/09/1917

il corpo non fu mai identificato.

31

Dettino Giuseppe

di Giovanni e

Cardi Caterina

Piovene 08/04/1895

Aspirante Ufficiale 5° Alpini Batt. Edolo deceduto il 20/12/1915 a Passo di Campo Val Chiese(BS) in Val Chiese causa valanga. Sepolto ad Avesa (VR) - Una targa lo ricorda nel Sacrario del Tonale (BS)

32

Eberle Domenico

di Carlo e

Magro Maria

Piovene 19/01/1899

6° Alpini – prigioniero internato a Toblach ( Dobiaco BZ )

deceduto nel campo n. 90041 Meschede Germania il 30/08/1918. Sepolto nel Sacrario di Pocol (Cortina)

33

Ferraretto Adelino (Adelmo)

di Giuseppe e

Facchini Adelina

Leucoes (Brasile) 29/08/1899

8° Rgt. Bersaglieri – venuto dal Brasile volontario - deceduto presso l'ospedale da campo n. 119 per malattia il 08/06/1918.

34

Fuccenecco Agostino

fu Pietro e

Pozzacchio Angela

Piovene 11/04/1898

6° Alpini Batt. Verona 58° Comp. - Caduto in combattimento a Col del Roor – Villanova Valdobbiadene il 28/10/1918.




35

Fuga Pietro

fu Antonio e

Prosdocimi Maria

Piovene 18/09/1893

Medico - Aspirante Ufficiale 16° Sezione sanità – dichiarato disperso il 30/10/1917 in Macedonia - deceduto il 24/04/1919 a Salonicco ( Grecia ) .

36

Gasparini Francesco Paol

fu Giovanni e

Gasparini Veneranda

Piovene 24/11/1878

Militare di sanità 5° Compagnia - deceduto presso l'ospedale di tappa di Verona il 22/06/1918 – sepolto nel locale cimitero monumentale – cippo n. 1112.

37

Gasparini Gio Batta

fu Bernardo e

Dall'Alba Teresa

Piovene 29/05/1888

4° Alpini Batt. Val Dora – caduto in combattimento a quota 508 Monte S. Lucia il 09/08/1915 ( zona Santa Lucia d'Isonzo GO).

38

Gasparini Pietro

di Pietro e

Panozzo Giuditta

Piovene 07/09/1890

128° Fanteria Brg. Firenze 6° Comp. - Caduto in combattimento sul M. Pertica ( Grappa ) il 26/10/1918.

39

Girardello Giuseppe

fu Bortolo e

Dal Bosco Giuseppa

Piovene 21/08/1880

9° Fanteria Brg. Regina – Ferito e congelato nei combattimenti di metà novembre 1917 sulle Melette di Gallio/ M.Zomo (7Comuni) Deceduto presso l'ospedale Tosca Lanza di Palermo il 22/08/1918.

40

Girardin Angelo

di Giovanni e

Calgaro Maria

Piovene 20/03/1886


Caporale 139° Fanteria Brg. Bari - deceduto a Castione ( TN ) il 21/10/1916 per ferite riportate in combattimento - presso l'ospedale n 63 della C.R.I.

41

Girardin Giovanni

di Gio Batta e

Lievore Maddalena

Piovene 29/03/1894


Sergente 86° Fanteria Brg. Verona - catturato il 31/10/1917 a Villacaccia (UD) - in prigionia a Gefangenenlager campo n. 6335

deceduto a Stendal Germania il 14/10/1918 per malattia.

42

Girardin Umberto

di Giovanni e

Calgaro Maria

Piovene 01/12/1897

6° Alpini Batt. M. Berico 143° Comp. - Deceduto in prigionia, ospedale di Kufstein il 17/04/1918 - sepolto ad Amras al n.193 (Innsbruck)

43

Gregori Antonio Bortolo

di Stefano e

Pizzolato Teresa

Piovene 21/01/1883

6° Alpini Batt. Val Leogra 259° Comp. Caduto sotto bombardamento nemico a M. Cimone (Arsiero) il23/07/1916. M.B.


44

Gregori Bortolo Francesco

di Stefano e

Pizzolato Teresa

Piovene 06/10/1885

20° Fanteria Brg. Brescia 7° Comp. - Caduto in combattimento sul M. S. Michele ( Gorizia ) il 29/06/1916

( Sdraussina) Attacco a.u. Con gas .

45

Grotto Angelo (Agostino)

fu Giuseppe e

Boriero Maria

Piovene 17/09/1883

3° Rgt. Bersaglieri - Sezione pistole Mitragliatrici – deceduto per malattia all'ospedale da campo n,117 Canal S. Bovo il 05/03/1917.

46

Grotto Giuseppe

di Antonio e

Chiappin Maddalena

Piovene 21/02/1889

Sacerdote della 10° Sez. Sanità – deceduto a Piovene causa malattia contratta in servizio il 13/11/1921.

47

Grotto Giuseppe

di Gaetano e

Girardin Maria

Piovene 15/12/1896

5° Alpini

caduto in combattimento a M. Ortigara ( Altipiano 7 Comuni ) il 19/06/1917.

48

Laghetto Ottavio

di Giuseppe e

Gervasutti Giulia

Padova 28/12/1896


Caporale 280° Fanteria Brg. Foggia – Fatto prigioniero nell'ottobre 1917 zona M. Sabotino - deceduto a Meschede ( Germania )

il 25/07/1918.

49

Lievore Antonio

di Francesco e

De Pretto Orsola

Piovene 09/04/1899


1° Fanteria Brg. Re – caduto prigioniero sul Monfenera (Grappa) il 04/12/1917 – internato - Deceduto a Piovene causa malattia contratta in servizio il 24/04/1920.

50

Martini Giuseppe

fu Valentino e

Meneghini Maria

Arsiero 02/06/1892


6°Alpini Batt. Val Leogra – deceduto presso l'ospedale riserva Como 09/10/1918 per malattia .

51

Miani Pietro

di Antonio e

Panozzo Marianna

Piovene 20/06/1898


3° Fanteria Brg. Piemonte – deceduto per ferite riportate durante il combattimento sul M. Ortigara il 21/08/1917 presso l'ospedale da campo n.144.

52

Michelis Giacomo

fu Giacomo e

Merlino Caterina

Ormea (CN) 03/02/1881


20° Fanteria Brg. Brescia – disperso nel combattimento di Bois de Courton – Bliguig ( Francia ) il 15/07/1918 -

irreperibilità confermata il 03/11/1920.

53

Miotti Narciso Domenico

di Antonio e

Dal Cortivo Veronica

Campo S. Martino 14/04/1882

79° Fanteria Brg. Roma – Caduto in combattimento a M. Majo Val Pailecche – attacco a Quota 1425 ( Val Posina ) il 13/7/1916

( recuperato dagli a.u. e sepolto a Vanzi ).

54

Munari Domenico

fu Domenico e

Dalla Via Maddalena

Piovene 07/12/1887

3° Genio telegrafisti 64° Comp. - morte presunta 04/11/1918 -

( non ci sono certificati di irreperibilità o morte ).

55

Munaro Luigi

fu Giovanni e

De Pretto Maria

Zanè 1888

Deceduto presso l'ospedale di tappa a Thiene il 06/08/1918 causa infezione da gas asfissiante .

56

Nardello Giovanni

fu Francesco e

Meneghini Maddalena

Piovene 31/08/1886

Caporale 2° Rgt. Granatieri 6° Comp. - deceduto in prigionia

il 03/04/1918 presso l'ospedale epidermico di Limbutg - Stiria (Austria ) .

57

Nardello Vittorio *

di Antonio e

Perego Teresa

Caldogno 24/10/ 1896

119° Fanteria Brg. Emilia – catturato il 11/12/1917 zona Grappa - deceduto in prigionia a Milanovich il 12/03/1918 – sepolto a Gru Milaus (Slovenia) cimitero civile tomba n. 76.

58

Panozzo Bortolo

fu Stefano e

Bragiola Maria

Piovene 31/08/1884

1° Alpini Batt. M. Saccarello 120° Comp. Catturato il 04/12/1917 a malga Lora ( 7 Comuni ) - deceduto per malattia (tubercolosi) in prigionia a Mauthausen il 26/07/1918.

59

Panozzo Giovanni *

di Luigi e

Dall'Osto Caterina

Cogollo 25/09/1886

139° Fanteria Brg. Bari – caduto in combattimento sul Carso a Quota 144 del Monte Arupacupa – Jamiano frazione di Dobrdò del Lago (GO) il 02/11/1916.

60

Panozzo Giuseppe

di Angelo e

Scremin Antonia

Piovene 14/11/1897

26° Rgt. Art. 202 Batteria - Deceduto in prigionia presso il campo di Sigmundsherberg distretto di Horn Austria il 14/11/1917.

61

Panozzo Luigi

di Angelo e

Scremin Antonia

Piovene 09/03/1896

6° Alpini Batt. M. Berico – ferito in combattimento a Rio Romini M. Loner- Vallarsa - deceduto il 26/07/1916 ospedale di Modena.

62

Panozzo Stefano Bortolo

di Girolamo e

Masenello Giovanna

Piovene 09/02/ 1879

10° Rgt. Art. Fortezza 159 batteria – catturato in zona Belluno il 24/10/1917 – deceduto in prigionia a Zalaegerszeg Ungheria

il 27/04/1918.

63

Parisotto Daniele

fu Stefano e

Lievore Teresa

Piovene 12/10/1887

6° Alpini 19° Autoreparto 9° Parco – deceduto presso l'ospedale di Teramo il 05/11/1918 – sepolto presso il locale cimitero civile. La lapide esiste ancora.

64

Pattanaro Stefano

di Angelo e

Mogentale Maddalena

Piovene 03/08/1892

Caporale 148° Fanteria Brg. Caltanissetta 662° M.M. - deceduto a Versa – Ramaus per annegamento attraversando il fiume Judrio il 09/08/1915 – sepolto nel sacrario di Redipuglia.

65

Pento Giuseppe

fu Francesco e

Gioppo Angela

Piovene 15/08/1889

2° Granatieri – deceduto all'ospedale civile di Schio per infermità contratta in guerra il 15/10/1919.

66

Pittoni Antonio Luigi

fu Pietro e

Ibbione Maria Giustina

Curtarolo (PD) 4/8/1892

12° Rgt. Bersaglieri – deceduto presso l'ospedale di Milano per malattia il 18/09/1918.

67

Rigodanzo Giuseppe

fu Luigi e

Bregolato Anna

Piovene 05/04/1889

Caporale 6° Alpini Batt. Val Leogra 259° Comp. - deceduto presso l'infermeria di Posina per polmonite il 06/04/1916

Sepolto nel Sacrario di SS: Trinità a Schio.

68

Rudella Giovanni

fu Giuseppe e

Pasini Santa Teresa

Piovene 19/08/1880

57° Fanteria Brg. Abruzzi 10° Comp. - catturato tra M. Santo e S. Gabriele (Gorizia) il 27/05/1917 deceduto in prigionia per tubercolosi a Kenyermego Estergon Ungheria il 12/06/1918.

69

Trecco Luigi

di Stefano e

Cortese Teresa

Piovene 05/06/1896

6° Alpini Batt. M. Berico – fatto prigioniero il 19/05/1916 sul Col Santo - Pasubio – Internato a Mauthausen - rientrato dalla prigionia il 05/02/1919 malato di tubercolosi – deceduto il 13/09/1919 presso l'ospedale di Schio.

70

Valente Fioravante *

di Adeodato e

Panozzo Maria

Roana 30/07/1898


36° Fanteria Brg. Pistoia – Caduto in combattimento a Caporetto il15/10/1917 – il corpo non fu mai identificato.

71

Veronese Luigi

di Antonio e

Fontana Maria

Piovene 10/01/1886


6° Alpini – deceduto causa ferite riportate in combattimento, presso l'ospedale da campo n.243 il 30/07/1916

72

Zampilli Luigi M.A.

di Bortolo e

Rigni Cristina

Monticello Conte Otto 23/03/1895


Sotto Tenente 135° Fanteria Brg. Campania - deceduto per ferite riportate in combattimento a Torghelli - Mentrate ( Valsugana ) il 3 agosto 1917 – sepolto al Sacrario di SS. Trinità in Schio.

73

Zironda Antonio

fu Giuseppe e

Vallortigara Maria

Piovene 15/11/1885


6° Alpini – deceduto presso l'ospedale da campo n. 89 Enego il 17/07/1916, sepolto sul posto.

74

Zottero Aurelio

NN


Bassano 20/04/ 1898

247° Fanteria Brg. Girgenti 7° Comp. - disperso in combattimento sul M. Santo (Gorizia) il 09/11/1917 Corpo mai identificato.

(adottato da Pellizzari Mario e Ceolin Maria).








DISPERSI

1

Barbieri Benedetto

di Angelo e

Barbieri Orsola

Piovene 26/07/ 1889

57° Fanteria Brg. Abruzzi 2° Sez. Pistole Mitragliatrici disperso a quota 126 Carso zona Gorizia il 10/02/1917 - un dipinto lo ricorda presso il Sacrario di Redipuglia .

2

Bor(r)iero Pietro

di Giuseppe e

Barduca Margherita

Piovene 15/03/1894

6° Alpini Batt. Monte Berico - disperso sulla Bainsizza (Slovenia) il 15/10/1917 dichiarato ufficialmente disperso il 24/10/1917 a Kroe Vich – dichiarato irreperibile il 16/06/1920.

3

Castelli Arcangelo

di Carlo e

Marzari Caterina

Piovene 31/10/1898

32° Fanteria Brg. Siena – deceduto causa ferite riportate in combattimento a M. Cucco ( Ortigara 7/C ) il 07/08/1917.

Decesso accertato ma il corpo non fu mai identificato.

4

Castelli Giuseppe

di Giovanni e

Rudella Angela

Piovene 22/04/1893

3°Fanteria Brg. Piemonte - deceduto causa ferite riportate in combattimento il 01/07/1916. ( durante la prima battaglia dell'Ortigara )Decesso accertato ma il corpo non fu mai identificato

5

Castelli Pietro

Fu Francesco e

Rodella Maria

Piovene 20/11/1887

6° Alpini Batt. M. Berico – Disperso in combattimento sul Dente Austriaco il 09/10/1916 - M. Pasubio – irreperibile dal 27/02/1920

Decesso accertato ma il corpo non fu mai identificato

6

De Pretto Davide

di Luigi e

Lessaridi Gisella

Piovene 01/04/1897

6° Alpini Batt. ? - prigioniero – deceduto il 01/01/1918 al campo

n. 2691 di Spratzen Bei Polten Germania.

7

Gregori Stefano

di Gio Batta e

Zordan Maddalena

Piovene 24/07/1888

6° Alpini Batt. M. Pasubio Sezione lancia Torpedini Bettica – deceduto in seguito a scoppio granata nemica zona - M. Fior – malga Lora il 22/11/1917 – il corpo non fu mai identificato.

8

Galletti Massimiliano

di Girolamo e

Pellizzari Scolastica

Piovene 28/05/1896

232° Fanteria Brg. Avellino – caduto il 17/08/1917 in combattimento sul M. S. Gabriele ( Gorizia ).

il corpo non fu mai identificato.

9

Lievore Gaetano

fu Gaetano e

Lain Anna Maria

Piovene 22/10/1896

205° Fanteria Brg. Lambro – disperso in combattimento sul M. S. Marco (GO) il 03/06/1917.

Decesso accertato ma il corpo non fu mai identificato.

10

Lievore Giuseppe

fu Stefano e

Franzan Angela

Piovene 30/06/1892

6° Fanteria Brg. Aosta – disperso Tecut Libia il 08/07/1915

11

Maino Andrea

fu Domenico e

Canale Maria

Lugo 29/11/1894


Caporale 4° Fanteria Brg. Piemonte – deceduto in prigionia a Godega S. Urbano ( TV ) il 21/10/1918.



12

Marioni Luigi

di Modesto e

Santacatterina Maddalena

Piovene 20/06/1899

6° Alpini Batt. Monte Berico – disperso in combattimento a Monte Badonecche (Altopiano 7 Comuni) il 04/12/1917.

Decesso accertato ma il corpo non fu mai identificato.


N.B. Albo d’Oro Marionni

13

Marioni Gio Batta

di Antonio e

Dalla Riva Antonia

Piovene 02/04/1896

Caporalmaggiore 247° Fanteria Brg, Girgenti – caduto in combattimento in zona Montello il 25/11/1917.

14

Nardello Giuseppe

di Luigi e

Lievore Teresa

Piovene 19/01/1893

Caporale 8° Rgt. Artiglieria Campale 41° Batteria – disperso a

Sidi Balal Libia il 18/05/1915 (Tripolitania Tarhuna).

15

Panozzo Angelo

di Angelo e

Scremin Antonia

Piovene 12/05/1899

6° Alpini – disperso il 04/12/1917 in combattimento sulle Melette - Monte Fior - ( Altipiano 7 Comuni.).

16

Rosa Antonio Arcangelo

fu Pietro e

Barbieri Regina

Piovene 06/07/1874

50° Battaglione M.T. Cortina D'Ampezzo - catturato a Longarone il ../11/1917 – deceduto in prigionia a Ostefyasszonyka Ungheria il 15/06/1918 campo n.66191 baracca 23.

17

Sartori Enrico

di Gaetano e

Munari Margherita

Thiene 08/11/1893

82° Fanteria Brg. Torino – disperso in Tarhuna Tripolitania Libia

il 19/06/1915.

18

Toniolo Pietro Giovanni

di Giacomo e

Nardello Angela

Thiene 14/09/1892

230° Fanteria Brg. Campobasso – dichiarato disperso durante la battaglia a M. Santo (GO) il 15/08/1916.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu